Eiður Guðjohnsen subentra al padre Arnór
Eiður Guðjohnsen subentra al padre Arnór

Il 24 aprile del 1996 la selezione nazionale islandese partì per un’amichevole da giocarsi a Tallin contro la nazionale locale. Il 34enne (avrebbe compiuto i 35 di lì a sei giorni) Arnór Guðjohnsen, attaccante dell’Örebro, squadra svedese, oltre che vera e propria leggenda del calcio islandese, gioca come spesso accade titolare, mentre in panchina si siede un giovane alla prima convocazione internazionale: il figlio Eiður Smári Guðjohnsen.

È il 62esimo minuto della partita, quando i circa 500 spettatori sugli spalti assistono ad un evento finora unico: il 17enne Eiður fa il suo debutto internazionale subentrando al padre Arnór, che dalla gioia gli rifila al volo un bacio. Da sempre aveva sperato in quel momento, tant’è che, quando nove anni prima gli chiesero quale fosse il suo desiderio più grande, egli rispose: “giocare in nazionale insieme a Eiður”.

Qualche tempo dopo, i due vennero nuovamente selezionati per lo stesso match, stavolta come titolari, uno di fianco all’altro. Purtroppo Eiður si ruppe la caviglia poco prima in un torneo Under-18, e non potè tornare a giocare per la nazionale prima di due anni, quando il padre si era ormai ritirato. Il sogno di veder giocare insieme, nello stesso campo, padre e figlio svanì così, ma quello dei Guðjohnsen rimane comunque un avvenimento di rilievo: secondo i dati conosciuti, sono gli unici ad aver giocato nello stesso match internazionale.

Il tabellino

24/04/1996 Kadrioru Staadion, Tallinn, Estonia
Amichevole Estonia – Islanda 0-3 (0-3)
Reti: 6′, 20′, 30′ Bjarki Gunnlaugsson.
Estonia: Mart Poom, Meelis Lindmaa, Marek Lemsalu, Sergei Hohlov-Simson, Indrek Zelinski (79′ Toomas Krõm), Tarmo Linnumäe (58′ Toomas Kallaste), Martin Reim, Indro Olumets, Urmas Kirs, Marko Kristal, Lembit Rajala. All.: Teitur Thordarson.
Islanda: Birkir Kristinsson (69′ Kristján Finnbogason), Lárus Orri Sigurðsson, Ólafur Adolfsson, Guðni Bergsson [c] (77′ Sigursteinn Gíslason), Rúnar Kristinsson, Ólafur Þórðarson, Eyjólfur Sverrisson, Sigurður Jónsson (77′ Hlynur Stefánsson), Arnar Grétarsson, Bjarki Gunnlaugsson (46′ Þórður Guðjónsson), Arnór Guðjohnsen (62′ Eiður Smári Guðjohnsen). All.: Logi Ólafsson.
Arbitro: Romāns Lajuks (Lettonia).
Spettatori: ≈500.

(Christian Tugnoli)

5 COMMENTS

  1. Anche ad Allumiere(Rm) padre e figlio compagni di squadra nella stessa partita.
    E’ successo il 21 marzo 1993 nella gara ALLUMIERE TEVERE R.B. PER IL CAMPIONATO DI PROMOZIONE LAZIALE.

Comments are closed.